Noleggio a lungo termine

 

Per chi ha esigenze di mobilità più complesse, c’è l’opzione di noleggio a lungo termine. Le società che effettuano questo tipo di locazione mettono a disposizione offerte di noleggio per un periodo che va da 1 a 5 anni. Aziende e liberi professionisti sono i soggetti più interessati a questo servizio, ma negli ultimi tempi anche i privati hanno iniziato a farne richiesta, visti i molteplici vantaggi dal punto di vista economico e il notevole risparmio sulla gestione operativa. Molti sono i servizi accessori compresi nel canone fisso mensile, che vi permettono di guidare un’automobile sempre in perfette condizioni, senza dovervi preoccupare degli aspetti burocratici e della manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

Noleggio a breve termine


Il noleggio a breve termine è la soluzione ideale per chi deve spostarsi, per lavoro o per piacere, e cerca un veicolo subito disponibile, da utilizzare per un breve periodo di tempo. Con una tariffa giornaliera molto vantaggiosa, che si abbassa all’aumentare del periodo di noleggio, potrete guidare un’auto in tutta sicurezza e riconsegnarla anche in una sede diversa da quella originaria. Il noleggio a breve termine va da un minimo di una settimana a un massimo di 12 mesi.

Il noleggio a lungo termine è conveniente?

 

L’esternalizzazione dei costi è senz’altro uno dei vantaggi principali del noleggio a lungo termine. Chi sceglie questo tipo di locazione può beneficiare di un canone mensile fisso, uguale per tutta la durata del contratto, che copre le spese accessorie legate alla manutenzione e alla gestione del veicolo. Dall’assicurazione RCA al cambio degli pneumatici, dal soccorso stradale alle riparazioni e ai tagliandi, ogni operazione può essere inserita nel contratto. La cifra da versare mensilmente varierà in base al modello di vettura scelto e agli optional che richiederete, ma sarete sempre sicuri di poter viaggiare su un mezzo efficiente e affidabile. Le soluzioni all inclusive vi libereranno da ogni impiccio e tutte le pratiche burocratiche e i rischi imprevisti saranno a carico del noleggiatore. Inoltre non sarete costretti a immobilizzare capitali per l’acquisto dei mezzi, e ciò vi consentirà di non intaccare la vostra esposizione bancaria.

 

Noleggio a lungo termine o leasing?


Per l’acquisto di auto o veicoli commerciali, imprese e professionisti si avvalgono da anni della formula del leasing. Questa operazione è gestita da finanziarie o banche convenzionate che anticipano il capitale per conto dei clienti, che poi lo restituiscono negli anni, con gli interessi, attraverso il pagamento di rate mensili. Il veicolo acquistato tramite leasing diventa di proprietà dell’acquirente solamente al termine del contratto, spesso previo pagamento di una maxi-rata finale. Si tratta quindi di una sorta di affitto del veicolo, per alcuni aspetti simile al noleggio a lungo termine, ma che da questo differisce sostanzialmente quando si vanno ad analizzare i servizi compresi nel canone. La rata del leasing, infatti, copre solamente il bene in sé, al massimo può includere le spese di manutenzione ordinaria e la copertura furto/incendio, mentre non sono comprese le spese di gestione (bollo, assicurazione, soccorso stradale, sostituzione pneumatici, ecc), come invece avviene con il noleggio. La locazione a lungo termine garantisce un risparmio finanziario non indifferente e sempre più aziende la stanno sfruttando per ampliare il proprio parco mezzi, grazie ai canali preferenziali di cui le società noleggiatrici possono beneficiare sia per l’acquisto del veicolo sia per le operazioni di manutenzione. Inoltre prendere un’auto a noleggio non vincola all’immobilizzazione di somme ingenti (come l’acquisto) e non comporta la segnalazione al CRIF.

Acquisto auto o noleggio a lungo termine?

 

In due anni un veicolo arriva a svalutarsi fino al 50%, e in 5 anni perde circa il 75% del suo valore: ciò rende l’acquisto di un’autovettura un’operazione non sempre vantaggiosa. Se poi contate le spese di gestione, l’ordinaria e straordinaria manutenzione, tasse e assicurazioni per proteggere guidatore e passeggeri in caso di sinistro, le cifre aumentano e non di poco. Ecco perché sempre più persone optano per il noleggio a lungo termine: una soluzione che, con una rata mensile calcolata sulla base delle vostre esigenze, copre tutti i costi e vi garantisce veicoli sempre efficienti. Al termine del contratto potrete decidere in tutta tranquillità se interrompere il rapporto o iniziare un nuovo noleggio, potendo scegliere tra una flotta di veicoli sempre nuovi.

 

Che servizi comprende il noleggio a lungo termine?

 

I servizi accessori legati al noleggio a lungo termine di una vettura, sia essa un’utilitaria, una berlina, un’auto di lusso o un veicolo commerciale, sono molteplici:

 

  • immatricolazione del veicolo e messa su strada
  • tassa di proprietà (bollo)
  • assicurazione RC, infortunio del conducente, polizza Kasko
  • manutenzione ordinaria e straordinaria
  • servizio pneumatici (cambio gomme, riparazione in caso di foratura, interventi di equilibratura, assetto e convergenza, sostituzione di pneumatici termici)
  • soccorso stradale 24 ore su 24
  • assistenza telefonica in caso di sinistro
  • revisione e tagliandi
  • auto sostitutiva
  • gestione pratiche amministrative, sinistri e multe
  • carta per i rifornimenti di carburante
  • versamento dell’anticipo per ridurre la rata mensile
  • vettura in pre-assegnazione

 

Alcuni sono sempre compresi, altri possono essere inseriti a discrezione dell’acquirente in fase di sottoscrizione del contratto.

Vantaggi fiscali del noleggio a lungo termine

 

Il successo del noleggio a lungo termine è certamente da attribuire ai notevoli vantaggi fiscali legati alla locazione di un’autovettura. Aziende e liberi professionisti possono beneficiare di agevolazioni sia per quanto riguarda il canone di noleggio sia per le prestazioni accessorie (acquisto di pezzi di ricambio, carburante e riparazioni).

Le percentuali di detraibilità dell’IVA e deduzione dei costi cambiano in base alla categoria di appartenenza: agenti e rappresentanti sono i più avvantaggiati, in quanto possono detrarre il 100% dell’IVA e dedurre l’80% del costo di noleggio (fino a un massimo di 3.615,20 euro annui), così come il 100% dell’IVA e l’80% dei costi per i servizi.

Diversa, invece, la situazione per i liberi professionisti, che possono detrarre solamente il 40% dell’IVA sui costi di noleggio e prestazioni accessorie, mentre si abbassa al 20% la deduzione sull’imponibile (sempre attenendosi al massimale di 3.615,20 euro).

Per le imprese che vogliono creare un parco mezzi aziendale sono previste diverse condizioni, a seconda dell’uso che si intende fare dei veicoli. In caso di uso strumentale, ad esempio, si può scaricare il 100% sia dell’IVA che dei costi, in caso di uso promiscuo delle auto concesse ai dipendenti, invece, i vantaggi scendono al 40% di detrazione dell’IVA e al 70% di deducibilità fiscale dei costi. 

 

Come si calcola la rata del noleggio a lungo termine

 

La rata mensile per il noleggio a lungo termine di un veicolo viene calcolata in base alla tipologia di autovettura scelta, ai servizi inseriti nel contratto e alla percorrenza chilometrica stimata (che può comunque essere modificata nel corso degli anni). Il canone risultante per la locazione della vettura resta fisso per tutta la durata del contratto e permette di utilizzare l’auto per il tempo concordato (da un minimo di 12 a un massimo di 60 mesi), beneficiando di una serie di servizi tra cui la manutenzione ordinaria e straordinaria, la sostituzione dei pneumatici e la polizza RCA.

Qua puoi vedere esempi di noleggio con canoni da:

Il noleggio a privati

 

Nel corso del 2015 sempre più persone si sono affidate alle società di noleggio a lungo termine. Tra queste, 8.000 erano privati, che hanno ritenuto questa opzione più vantaggiosa e conveniente rispetto all’acquisto diretto o al contratto di leasing per la propria autovettura. I modelli più richiesti sono state le city car e le utilitarie, che permettono di muoversi con facilità anche nelle aree metropolitane. Pur non potendo beneficiare di agevolazioni fiscali, come invece succede per i possessori di Partita IVA, i privati hanno validi motivi per scegliere il noleggio a lungo termine: nessun pensiero legato alle svalutazioni o all’eventuale rivendita del veicolo, niente anticipi e nessun imprevisto che prosciuga il portafoglio. Le operazioni di ordinaria e straordinaria manutenzione, infatti, sono comprese nel canone.

Ulteriori informazioni sul noleggio senza partita iva

Noleggio senza anticipo

 

Il contratto di noleggio a lungo termine non prevede, di norma, il versamento di un anticipo. In questo modo non dovete mettere mano al portafoglio per anticipare somme che potrebbero intaccare il vostro patrimonio. È però possibile, per chi lo desidera, versare in anticipo fino al 35% del valore di listino del veicolo scelto, per abbassare l’importo della rata mensile.

Ulteriori informazioni sul noleggio senza anitcipo

Noleggio di veicoli commerciali

 

È possibile sottoscrivere un contratto di noleggio a lungo termine anche per veicoli commerciali quali furgoni, VAN e Combi, fino a un massimo di 35 quintali di peso. In base alle vostre necessità lavorative, potete richiedere al noleggiatore anche modelli con allestimenti specifici.

Per le aziende il vantaggio del full rent è plurimo: il noleggio a lungo termine permette di evitare l’immobilizzo di capitali, non necessita di grandi investimenti iniziali e dà fin da subito la possibilità di pianificare i costi. Il contratto non viene segnalato nelle banche dati e il canone non viene conteggiato assieme alle altre linee di credito.

La rata fissa, già comprensiva di manutenzione, RCA, gestione pneumatici e soccorso stradale, può essere personalizzata con numerosi servizi aggiuntivi (copertura assicurativa per il conducente, carte carburante, gestione delle contravvenzioni) e la possibilità di usufruire di un veicolo sostitutivo in caso di necessità.

Per la ricerca dei veicoli commerciali il noleggiatore si affida a concessionarie specializzate, in grado di garantire tempi rapidi di consegna. In base alla tipologia di business si potranno concordare il chilometraggio, la durata del contratto e i servizi inclusi. Inoltre sarà possibile avvalersi della consulenza degli esperti, che vi sapranno illustrare con precisione le caratteristiche di ogni mezzo e le diverse tipologie di allestimenti disponibili.

 

Manutenzione ordinaria e straordinaria di un’auto a noleggio

 

Le società di noleggio a lungo termine sono convenzionate con centri di assistenza e officine distribuite capillarmente su tutto il territorio nazionale. In caso di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria è quindi necessario rivolgersi a queste strutture, che effettueranno le dovute riparazioni e i controlli al veicolo, secondo quanto stabilito dal contratto. Se previsto, durante le operazioni di manutenzione il noleggiatore metterà a vostra disposizione un’auto sostitutiva, in attesa che vi venga riconsegnato il veicolo.

 

Chi può stipulare un contratto di noleggio a lungo termine?


Il contratto di noleggio a lungo termine può essere stipulato da soggetti intestatari di partita IVA (artigiani, commercianti, liberi professionisti), piccole e medie imprese e grandi aziende. Da alcuni anni il servizio si è esteso anche ai privati in possesso di codice fiscale. Per sottoscrivere un contratto è necessario presentare una serie di documenti fiscali e personali che attestino la vostra condizione di azienda o privato.

Quali documenti sono necessari per la stipula di un contratto di noleggio a lungo termine?

 

Per sottoscrivere un contratto di noleggio a lungo termine è necessario recarsi presso la sede della ditta locatrice con una serie di documenti riguardanti la società a cui si intende intestare il contratto.

Le società di persone (Sas, Snc, ditte individuali, liberi professionisti con Partita IVA, associazioni, ecc) devono procurare:

 

  • documento di identità del firmatario
  • codice fiscale
  • codice IBAN banca d’appoggio
  • recapito telefonico attivo
  • copia degli ultimi due Modelli Unici e/o Dichiarazione dei Redditi con ricevuta di avvenuta presentazione
  • dichiarazione IRAP
  • visura camerale non antecedente i 3 mesi o certificato di attribuzione della partita IVA

I liberi professionisti devono aggiungere a tale documentazione anche il Modello Unico completo di quadro Re e la copia del tesserino di iscrizione all’Albo.

  • Le società di capitali, invece, devono presentare:
  • documento di identità del firmatario
  • codice fiscale
  • codice IBAN banca d’appoggio
  • recapito telefonico attivo
  • ultimo bilancio con nota integrativa
  • visura camerale non antecedente i 6 mesi o certificato di attribuzione della partita IVA

Se la società è di nuova costituzione (cioè ha meno di 2 anni) è necessario integrare quanto sopra riportato con l’atto costitutivo e lo statuto.

  • Per il noleggio a privati sarà sufficiente portare con sé:
  • documento di identità del firmatario
  • codice fiscale
  • codice IBAN banca d’appoggio
  • recapito telefonico attivo
  • copia delle ultime due buste paga e Dichiarazione dei Redditi (CUD o Modello 740) degli ultimi due anni fiscali.

Cosa succede una volta scaduto il contratto di noleggio?

 

In fase di stipula del contratto viene concordata la durata del noleggio, che deve essere compresa tra i 12 e i 60 mesi. Alla scadenza, il locatario può decidere di prorogare il contratto per una durata compresa tra i 6 e i 12 mesi, mantenendo lo stesso veicolo purché non abbia superato i 150.000 km. In alternativa può decidere di stipulare un nuovo contratto, cambiando vettura, oppure chiudere l’accordo, decidendo anche di acquistare il veicolo noleggiato secondo le quotazioni del mercato commercianti al momento della richiesta.

 

Posso andare all’estero con l’auto presa a noleggio?

 

Se avete in essere un contratto di noleggio a lungo termine e dovete recarvi all’estero con l’auto, non preoccupatevi. La società di noleggio vi comunicherà i paesi in cui viene garantita l’assistenza. Per essere in regola con la responsabilità civile dell’auto anche in un paese straniero viene infatti rilasciata la Carta Verde, il certificato internazionale di assicurazione che permette al conducente di circolare tranquillamente anche fuori dall’Italia.

 

Noleggio a lungo termine di auto di lusso

 

Nella classificazione fiscale di “auto di lusso” rientrano tutte quelle vetture che superano i 185kW di potenza (circa 252 CV). Non solo, quindi, le supercar delle più famose case automobilistiche come Ferrari e Lamborghini, ma anche SUV e berline di nuova generazione come la Maserati Levante.

 

Se avete sempre sognato di poter guidare una luxury car, grazie al noleggio a lungo termine ora il vostro sogno potrebbe diventare realtà. Con una rata mensile fissa, comprensiva di assicurazione e servizi accessori, potrete finalmente concedervi il piacere di viaggiare su un’auto di prestigio, dalle eccellenti prestazioni e con un design unico, senza dover versare somme ingenti per l’acquisto e la tassazione.

Una volta stipulato il contratto, come avviene la consegna del mezzo?

 

Le società di noleggio a lungo termine hanno canali preferenziali con le case costruttrici, che vi permetteranno di avere a disposizione il mezzo da voi scelto in tempi rapidi. Si va dai 20 giorni per i veicoli in pronta consegna ai 120/150 giorni per i veicoli personalizzati. Non appena siglerete il contratto, scegliendo la marca, il modello e l’allestimento per la vostra vettura, partirà l’ordine e sarete costantemente aggiornati sulle tempistiche. In caso necessitiate immediatamente di un veicolo per la vostra mobilità, potrete richiedere il servizio di pre-assegnazione: in questo modo avrete a disposizione un’auto provvisoria fino al momento della consegna effettiva del vostro mezzo.

 

Quali sono i tempi di consegna dell’auto con il noleggio a lungo termine?

 

In base al veicolo scelto (marca, modello e allestimenti) in fase di sottoscrizione del contratto, ci saranno tempi di attesa diversi per la consegna. Ogni autovettura viene ordinata e acquistata direttamente dalla casa costruttrice e può essere ritirata presso centri convenzionati situati nelle vicinanze del cliente. Di norma ci vogliono circa 120/150 giorni di attesa per le auto personalizzate; se avete fretta potete usufruire di un parco mezzi in pronta consegna, con veicoli disponibili in poche settimane. Una volta effettuato l’ordine con il modello preferito, il locatore vi aggiornerà sui tempi di consegna effettivi. In attesa che arrivi il vostro veicolo è possibile richiedere un servizio accessorio di pre-assegnazione, per usufruire di un’auto provvisoria.

 

È possibile acquistare il veicolo al termine del periodo di noleggio?

 

Alla scadenza del contratto di noleggio è possibile decidere di acquistare il veicolo utilizzato fino a quel momento. La quotazione della vettura viene effettuata, al momento della richiesta, secondo i dati del mercato commercianti, per garantirvi una valutazione sempre vantaggiosa. 

 

Chi può utilizzare l’auto presa a noleggio?

 

L’auto presa a noleggio può essere guidata da chi sottoscrive il contratto, ma anche da altre persone. Sono infatti autorizzati a utilizzare il veicolo anche i componenti del nucleo familiare (indicati nello stato di famiglia) e i loro parenti di primo grado. Inoltre, se si tratta di un veicolo aziendale, possono guidarlo anche altri lavoratori dipendenti o persone legate al cliente da un rapporto contrattuale. In questo caso il legale rappresentante dell’azienda intestataria deve comunicare per iscritto alla società noleggiatrice il nome del soggetto a cui viene assegnato il veicolo e segnalare prontamente ogni variazione durante il periodo di noleggio. Tutti i soggetti interessati devono essere muniti di patente di guida in corso di validità e in regola con le normative vigenti.

 

Incidente con l’auto a noleggio: cosa fare

 

Se rimanete coinvolti in un incidente stradale e avete un’auto a noleggio, mettetevi subito in contatto con la società con cui avete stipulato il contratto. Nel canone mensile che pagate all’azienda, infatti, è prevista anche la gestione dei sinistri. Voi dovrete inviare tutta la documentazione redatta subito dopo l’incidente, anche quella eventualmente prodotta dagli organi di Polizia, e poi sarà il locatore a farsi carico della gestione di tutte le pratiche amministrative e burocratiche e a intervenire, attraverso la rete di officine convenzionate, per la riparazione del veicolo il più velocemente possibile. Anche in questo caso, a chi ne fa richiesta, verrà consegnata un’auto sostitutiva.

 

Storia del noleggio


Dal 1904 - anno in cui venne noleggiata la prima automobile - ad oggi, il noleggio a breve e a lungo termine ne ha fatta di strada. La prima società a offrire questo servizio fu la tedesca Sixt (siamo nel 1912), che contava nel suo parco auto 3 veicoli disponibili. Seguì, nel 1916, l’americana Saunders Drive che iniziò la sua attività con l’affitto di una Ford Model T. Nel giro di un anno la flotta aumentò considerevolmente, raggiungendo le 18 unità, e nel 1926 la ditta, diventata Saunders System, era presente in 56 città degli Stati Uniti. Nel nostro paese le società di noleggio auto si affermarono nel Secondo Dopoguerra, periodo di rinascita e boom economico, per soddisfare principalmente le esigenze dei turisti, legate a transfer da e per aeroporti e stazioni. Da qui prese il via un sistema di trasporto che nel 2015 ha visto registrare 192.000 nuove immatricolazioni, a fronte di 162.000 auto vendute. Lo sviluppo dei servizi web, poi, ha permesso una notevole espansione del bacino d’utenza e oggi il noleggio a lungo termine non è più un’esclusiva di aziende e professionisti, ma è diffuso anche tra i privati.

I numeri del noleggio in Italia

 

Dei 29,4 miliardi di euro spesi in Italia nel 2015 per l’acquisto di nuove automobili, ben 5,8 miliardi (circa il 20% del totale) provengono da società di noleggio. I numeri, in forte crescita rispetto al 2014 (+18%), danno un segnale importante circa le preferenze di acquisto degli italiani, che abbandonano l’acquisto/leasing di automobili e veicoli commerciali, per scegliere il noleggio a lungo termine. Il grosso dell’investimento viene dalle aziende, che hanno deciso di rinnovare il proprio parco auto affidandosi alla locazione long term. Ad esse si sono affiancate sempre più realtà minori (PMI e liberi professionisti in primis) che hanno dato fiducia al NLT, riconoscendone i numerosi vantaggi, soprattutto dal punto di vista fiscale.

 

I primi sei mesi del 2015 hanno quindi registrato un forte aumento del fatturato per le società che si occupano della locazione di veicoli (+1,9%), come testimoniano i dati raccolti dall’ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria.

Tra i numeri in positivo c’è da segnalare che ogni ora circa 475 persone si sono avvalse del servizio di rent-a-car, tra gennaio e giugno 2015, facendo registrare un +2,8% nel fatturato derivante dal noleggio a breve termine.